La storia del "Castello" [o "Villa Louise"] al Le Lavandou o del "Castello Faraghi" [o "villa Aigo Lindo"] al Capo Nègre

Le Chateau du Lavandou- France

Sul molo Gabriel Péri, nell’immediata vicinanza dell’Ufficio di Turismo, si erge un imponente edificio denominato “Il Castello”. La sua costruzione sulla spiaggia, a pochi metri della vecchia diga, è stata terminata nel 1881 e dopo quarant’anni di lavoro. Il suo proprietario di allora, il Sig. Honnoraty, ricco erborista di Tolone (al quale dobbiamo l’introduzione dei cachi in Francia) si imbarcava spesso a Le Lavandou per recarsi a Port-Cros alla ricerca di piante officinali. Grande viaggiatore, si ispirò ad uno stile architettonico nato sulle rive del Lago100 ans du Lavandou di Garda, il quale si distingue nettamente dalle costruzioni provenzali. Le pietre provengono da Tourris e alcune mura raggiungono uno spessore di oltre 80 cm. 'L’edificio fu completato da una terrazza nel 1930. All’inizio del secolo, “Il Castello” diventò una pensione familiare, prima di prendere il nome di “Villa Louise” ed accogliere un gruppo di religiose durante la Seconda Guerra mondiale. In seguito, è stato trasformato in ristorante. L’apertura di una rete viaria e la sistemazione del porto lo hanno, in qualche modo, allontanato dal mare. Simbolo maggiore di Le Lavandou – lo si ritrova su tutte le cartoline d’epoca –, “Il Castello” è diventato nel 2007 “La Casa di Le Lavandou” e ospita ormai vari servizi comunali. Il Comune si è fissato come obiettivo di farne fra poco il vero Ambasciatore del Lavandou

1905. Le Lavandou. France
1900. Le Lavandou. France
Registrato nell’Inventario del Patrimonio Culturale dal 1996, il “Castello Faraghi”, conosciuto prima sotto il nome di “Villa Aigo Lindo” (la villa dell’acqua limpida, in provenzale), fu costruito nel 1937 dall’architetto Chateau Faraghi au LavandouMaurice Chatelant. La sua struttura massicciaChateau Faraghi au Lavandou troneggia orgogliosamente in cima alla falesia, alla punta del Capo Nègre sul territorio comunale di Le Lavandou, laddove i “Commando” venuti dall’Africa sbarcarono nella notte del 15 agosto 1944 per liberare la Provenza dall’occupante. Il “Castello Faraghi” trae il suo nome da quello del ricco industriale italiano che ne ordinò la costruzione prima della Seconda Guerra mondiale. Si tratta di uno splendido palazzo di stile aristocratico, disposto su due piani, con una decina di camere e una piscina. L’edificio, dal tetto ricoperto di tegole rosse, forma una U fiancheggiata da due torri circolari alle estremità del corpo centrale. Le sue vetrate offrono una vista senza ostacoli sul Mediterraneo. Sul fianco della falesia, una scala di 183 gradini fiancheggiata da eucalipti, sugheri, ficus e palme, conduce al mare dalle acque cristalline per poi raggiungere un sentiero doganale che costeggia il litorale per 80 km. Dal 1970, il “Castello Faraghi” appartiene alla famiglia Bruni-Tedeschi.
flweb Statistici flweb Sindaci flweb Gemellaggi flweb flweb Mappe flweb Porti


C.G.I. Billon


Agnes Malecki
Camp du Domaine

La Meridienne

Carte littoral varois Anglade Lavandou Centre Saint Clair La Fossette Cap Negre Aiguebelle Cavaliere Le Layet Pramousquier

seguici su
Facebook


Mappa del sito
| Elenco | Pubblicità | Partner| Lavoro | Contatto | Avviso legale | Provenceweb